Ai tempi di Nerone era in voga lo sport che prevedeva di far sbranare i cristiani nelle arene.
Quel giorno fra i vari leoni c'era un leone di namibia, alto più degli altri leoni e di colore nero; faceva paura solo a guardarlo. Cristiani nell'arena, entrano i leoni, tutti i cristiani si mettono a pregare.... non non proprio tutti... uno di essi si avvicinò al leone nero e gli mormorò qualcosa. Il leone nero si accucciò davanti a lui e non mangiò nessuno. Nerone aveva osservato la scena e volle subito parlare con quel cristiano. Confessami quel che hai detto e ti lascerò professare la tua fede in Roma. Il cristiano disse di no. Allora Nerone disse al cristiano ti lascio professare la tua fede nell'intero territorio ed in più lascio liberi tutti gli altri cristiani. Nerone fremeva dalla voglia di conoscere il segreto del cristiano. Ed il cristiano gli svelò l'arcano: "Io ho solo detto al leone di Namibia queste semplici parole: Attento maestà dopo i discorsi vengono i pranzi".


Tags: Cane, Cani, Nero, Roma

Condividi questa Barzelletta sul tuo blog con una simpatica vignetta!

Umorismo Nero tempi nerone era voga sport

Umorismo Nero tempi nerone era voga sport

Spedisci questa Barzelletta ad un amico

Nota: ti ricordiamo che per proporre le barzellette non va usato questo modulo, ma l'apposita pagina di Inserimento.